Botero a Bologna: la mostra inedita con 50 opere

Fino a domenica 12 gennaio 2020 Bologna ospita la mostra dedicata all’artista colombiano Fernando Botero.

di Anna Rita Felcini

Palazzo Pallavicini, storico edificio situato nel cuore di Bologna, ospita la mostra “Botero” dedicata all’artista colombiano Fernando Botero, divenuto celebre in Italia, oltre che per i meriti artistici, anche per le frequentazioni al Maurizio Costanzo Show. 

L’esposizione, che sarà visitabile fino al 26 gennaio 2020, è composta da 50 opere uniche comprendenti una serie di disegni realizzati a tecnica mista e un pregiato insieme di acquerelli a colori su tela.

Articolata in sette sezioni (Vita, Religione, Nudi, Still Life, Circo, Colore e Tauromarchia), la mostra rispetta i temi cari a Botero, che hanno segnato alcune tappe della sua vita e della sua carriera artistica.

Il suo lavoro è conosciuto il tutto mondo, infatti, per i volumi abbondanti, la dilatazione delle forme, i colori avvolgenti e le iconografie originali: un visionario inno all’esistenza che approfondisce il disegno inteso come fondamento della forma, primario e imprescindibile strumento di bellezza.

Tra le opere presenti in mostra compaiono personaggi legati alla tauromachia e al circo, silenti ed equilibrate nature morte, delicati nudi, personalità religiose, individui colti nella propria quotidianità.

Tutti i soggetti nascondono i segreti della vita, celati sotto presenze dai volumi corpulenti, persone o oggetti in attesa di un movimento casuale o volontario. In perfetto equilibrio tra ironia e nostalgia, atmosfere oniriche e realtà fiabesca, classicità italiana e cultura sudamericana, l’arte di Botero risulta creatrice e portatrice di uno stile figurativo e personale, capace di coinvolgere e affascinare lo spettatore.

Il suo stile è influenzato dalla storia dell’arte classica e rinascimentale, e prende ispirazione dalle forme dei grandi maestri del passato come BotticelliPiero della Francesca e Vasari.

L’allestimento della mostra è stato progettato in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Bologna e realizzato con il supporto del Biennio specialistico in Scenografia e allestimenti degli spazi espositivi e museali. Per maggiori info www.palazzopallavicini.com

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.