I cibi detox per depurarsi a tavola

I cibi detox favoriscono la depurazione dell’organismo e aiutano a smaltire le tossine in eccesso che facilitano gonfiore e chili in più: ecco quali sono.

Depurarsi è importante in ogni stagione. Durante l’inverno mangiare di più è naturale, ma non deve diventare la regola: se non manteniamo uno stile di vita sano e gli sgarri diventano frequenti, il nostro organismo subisce uno stress che spesso, soprattutto appena inizia la primavera, si manifesta con stanchezza, gonfiore e spossatezza. Inoltre le abitudini scorrette come il consumo di alcol, la sedentarietà, il fumo possono peggiorare ulteriormente la situazione, favorendo l’accumulo di tossine in eccesso.

La soluzione è riequilibrare, con un’alimentazione sana, lo stress calorico-ossidativo a cui abbiamo sottoposto l’organismo. E aiutarlo a depurarsi ogni giorno, scegliendo i cibi giusti. Esistono in natura, infatti, degli alimenti depurativi ricchi di antiossidanti e vitamine che ci consentono di smaltire le tossine.

Ecco una lista dei principali cibi detox, fondamentali per detossinare l’organismo, che agiscono direttamente su fegato e reni, e allontanano il rischio dei chili in più.

Cipolla rossa

Ricca di allicina e zolfo, aiuta il fegato a smaltire le tossine e le sostanze di scarto. È una buona fonte di fibre prebiotiche, come l’inulina, che favoriscono la regolarità intestinale e la buona funzionalità dell’intestino. Ha poi un elevato contenuto di acqua e potassio che aiuta a smaltire le tossine attraverso la diuresi.

Fagiolini

I fagiolini sono dei legumi che hanno caratteristiche un po’ diverse dagli altri, in quanto contengono una minore quantità di proteine e un’elevatissima quantità di acqua, intorno al 90%. Sono, inoltre, ricchi di potassio e di fibre, svolgono un’azione depurativa e aiutano il lavoro dei reni.

Asparagi

Tra i vegetali, l’asparago è l’alimento con il maggior contenuto proteico, il 4%. Contiene anche moltissima fibra e acqua ed è molto utile per migliorare la funzionalità renale e per depurarsi.

Barbabietola

Grazie alle sue proprietà disintossicanti, questo ortaggio stimola la depurazione del fegato e dell’intero organismo. Apporta elevate quantità di minerali, in particolare il potassio che aiuta a drenare ed eliminare i liquidi in eccesso. Contiene poi tanta acqua e fibre che agevolano il transito intestinale e lo smaltimento delle tossine.

Kiwi

Questo frutto è un’eccellente fonte di vitamina C con un’ottima azione antiossidante. Assicura magnesio e potassio, due minerali che stimolano la diuresi e favoriscono la depurazione dell’organismo.

Aglio

L’aglio è un condimento estremamente importante. E’ utile per dare sapore agli alimenti ma ha anche benefiche proprietà nutrizionali. Ha un effetto antiaggregante, quindi favorevole per il sistema cardiovascolare e tende a proteggere il sistema immunitario, e a tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

Peperoncino

Il peperoncino è ricco di vitamina C e contiene capsicina, che attiva la produzione di succo gastrico, quindi favorisce la digestione.

Finocchio

Il finocchio è depurativo, soprattutto grazie all’effetto stimolante della diuresi e della funzionalità intestinale. Tonifica il fegato e apporta solo 9 cal per 100 g.

Ravanelli

Hanno una spiccata azione diuretica. Ricchi di potassio, agevolano l’eliminazione dei liquidi in eccesso attraverso la diuresi. Grazie alla presenza di zolfo, aiutano il fegato a smaltire con più facilità le tossine e le sostanze di scarto.

Carciofi

Attivano la secrezione biliare e agevolano il lavoro del fegato. In più, favoriscono il buon funzionamento dei reni. Contengono cinarina, un polifenolo che aiuta a drenare i liquidi in eccesso e favorire l’eliminazione di tossine e sostanze di scarto che affaticano l’organismo. Il carciofo poi assicura un apporto di fibre solubili che migliorano la regolarità intestinale. L’inulina di cui è ricco ha un’azione prebiotica: agevola la crescita dei batteri buoni nell’intestino.

Anna Rita Felcini

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.