Oli essenziali: dall’aromaterapia, preziosi alleati per il mondo femminile

Lavanda, Tea Tree e Neroli sono essenze naturali indispensabili per il benessere di mente e corpo

di Erica Angeletti (Naturopata)

L’Aromaterapia costituisce una branca estremamente affascinante della Fitoterapia e della Naturopatia in generale e senza dubbio si rivela molto efficace nel contrasto e nella prevenzione di piccoli disturbi quotidiani. 

L’aromaterapia si basa sull’utilizzo degli oli essenziali in ambito terapeutico; questi possono essere assunti per via inalatoria, cutanea o, solo in alcuni casi, ingeriti

Tali oli essenziali sono un complesso di sostanze aromatichevolatili, con principi attivi e proprietà benefiche relative alla pianta da cui sono estrattieche possono agire a livello fisico, psichico ed energetico. 

In questo articolo ci concentriamo soprattuttosu tre oli essenziali “amici delle donne” che non dovrebbero mai mancare in casa: Lavanda (Lavandula Officinalis), Tea Tree (Malaleuca Alternifolia) e Neroli, quest’ultimo ricavato dai fiori dell’arancio amaro (Citrus x aurantium).

LAVANDA : è la panacea per eccellenza, il suo profumo è in grado di riequilibrare in pochi minuti gli animi più turbati, di conciliare il sonno e il rilassamento.

Il suo utilizzo cutaneo per scottaturepunture di insetti è straordinario ed è un valido aiuto per noi donne durante i dolori mestruali grazie alla sua capacità di ridurre gli spasmi e il picco del dolore

Consigli d’uso:

Bagno riequilibrantese siete reduci da una giornata stressante, un litigio o semplicemente volete allentare un fastidioso mal di testa serale vi consiglio di mettere una decina di gocce di olio essenziale di lavanda nell’acqua della vasca da bagno e di immergervi per una mezz’oretta. L’aggiunta di un cucchiaio di latte o di miele aiuterà l’olio a “sciogliersi” meglio in acqua.

Massaggio antidolorifico: i dolori mestruali vi danno il tormento? Concedetevi una coccola, massaggiandovi il ventre per alcuni minuti con un cucchiaio di olio di mandorle dolci e 4-5 gocce di olio essenziale di lavanda. I crampi diminuiranno e con essi l’intensità del dolore.

TEA TREE: molti ormai lo conoscono per le sue doti antibattericheantifungine, per questo viene ampiamente utilizzato contro le micosi vaginaliintestinalicutanee

Insomma, con l’olio essenziale di tea tree candidosicistite hanno i giorni contati! 
Non dimentichiamo inoltre che quest’olio essenziale è anche un antisettico del cavo orale e può essere utilizzato attraverso gargarismi contro gengivitimal di gola

Consigli d’uso:

Massaggio antifunginoper debellare candida e cistite è utile massaggiarsi quotidianamente il ventre con 3-4 gocce di tea tree, mattina e sera. Inoltre, potete abbinare anche dei bagni derivativi(qualche goccia di olio essenziale nell’acqua del bidet) per evitare di utilizzare detergenti antibatterici aggressivi e ottenere sollievo dai bruciori intimi. 

Applicazioni contro i funghi della pelle: sulle micosi che causano unghie ingiallite o il cosiddetto “piede d’atleta”, comune in chi frequenta le piscine, l’olio essenziale di tea tree è portentoso. Basterà applicarne sulla zona interessata un paio di gocce, per due volte al giorno, con costanza e in pochi giorni il risultato è garantito! 

NEROLI: come tutti gli oli essenziali agrumati, questa essenza agisce sul sistema nervoso e sull’umore. È l’antidepressivo più potente dell’aromaterapia e possiede la capacità di purificare i nostri grandi centri emozionali, rimuovendo panico e shock: una sola goccia sotto la lingua è sufficiente per calmare all’istante. Il neroli possiede inoltre proprietà afrodisiache.

Consigli d’uso:

Inalazioni per calmare mente e cuoreapplicare un paio di gocce di questa essenza sui polsi per poi frizionarli ed inspirare profondamente è un ottimo aiuto contro il panico. La mente si quieta e il peso sul cuore si alleggerisce.

Poche gocce per amare: l’olio essenziale di neroli è anche un notevole afrodisiaco. Poche gocce sul cuscino allontanano le insicurezze e dissolvono blocchi emotivi, donandoci serenità e desiderio di amare. In alternativa poche gocce di questa essenza possono essere vaporizzate in camera da letto con appositi diffusori.

È necessario consultare sempre un esperto prima di utilizzare gli oli essenziali, in quanto in alcuni soggetti in particolari condizioni (es. gravidanza o in concomitanza con l’assunzione di farmaci) o con problemi di salute potrebbero verificarsi effetti secondari indesiderati. 

Si ricorda inoltre che tali prodotti non sostituiscono medicinali e terapie convenzionali. 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.