SINDROME DA BURNOUT

Quando lo stress ha la meglio su di noi

di Erica Angeletti (Naturopata).

Qualcuno di voi ne avrà già sentito parlare: il burnout (che letteralmente significa scoppiato, esaurito) è una condizione molto diffusa, causata dallo stress prolungato delle nostre vite moderne.

I nostri nonni e in generale le generazioni addietro hanno potuto godere di tempi più dilatati, al passo con le stagioni e con i ritmi del giorno, in cui anche se il lavoro era duro fisicamente, cuore e mente erano leggeri.

Il loro modo di vivere, che ai nostri giorni appare noioso e pieno di sacrifici, era in realtà molto più sano di quello attuale, in cui siamo sempre di fretta, non ci concediamo il dovuto riposo (nemmeno quando siamo malati), siamo in balia della vita mondana e dei pasti frettolosi di pessima qualità, bersagliati dai campi elettromagnetici di smartphone, tablet e computer. E non dimentichiamoci lo stress emotivo, causato da competizione professionale, carico eccessivo di lavoro, preoccupazioni familiari e responsabilità, che giorno dopo giorno ci consuma fino ad esaurirci. Ecco a voi il burnout.

Come avrete capito prima di arrivare a questo punto la strada è lunga: questa condizione è frutto di anni di trascuratezza, in cui il nostro corpo ci ha dato segnali, chiedendoci a gran voce una tregua, e noi lo abbiamo ignorato.

Alcuni sintomi del burnout:

  • Insonnia
  • Mal di stomaco
  • Cefalee ricorrenti
  • Stanchezza cronica
  • Demotivazione e scoraggiamento
  • Ansia e attacchi di panico
  • Tachicardia
  • Mancanza di concentrazione
  • Difficoltà relazionale
  • Tensioni muscolari
  • Astenia sessuale
  • Squilibri ormonali

Come possiamo evitare di arrivare a questo punto?

Innanzitutto dobbiamo imparare ad ascoltarci, a dire “no” quando il corpo e la mente ce lo richiedono, perché la nostra salute è la cosa più importante. Cambiamo lavoro se ci fa soffrire, concediamoci il riposo (tanto riposo!), dei pasti regolari e di buona qualità, con cibo vivo e stagionale, circondiamoci di persone che ci fanno stare bene e coltiviamo le nostre passioni: sarà sempre tempo ben speso!

Una cosa fondamentale poi per il benessere di ognuno di noi è la natura: più ce ne allontaniamo e più ci ammaliamo. Immergetevi nel verde, respirate aria pura di montagna, camminate a piedi nudi sulla sabbia o sull’erba, ascoltate il rumore della pioggia, il canto degli uccelli o il silenzio, coltivate un piccolo orto, coccolate i vostri animali. Il ritorno alla natura, ai suoi ritmi lenti e alla sua pace è la vera chiave della felicità.

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.