Floriterapia, rimedi naturali per lo studente sotto esame

Fiori di Bach e Fiori Australiani contro stress e deconcentrazione

di Erica Angeletti (Naturopata)

È di nuovo arrivato quel periodo dell’anno, quello dello studio “matto e disperatissimo” in vista degli esami; che siano quelli di maturità, di terza media o universitari il mood è sempre lo stesso: stressmancanza di concentrazione la fanno da padroni.

Come gestirli dunque per superare al meglio le prove d’esame?

La risposta è nella floriterapia: una terapia olistica che si serve di una serie di rimedi naturali ottenuti dalla macerazione dei fiori selvatici, i quali rilascerebbero nell’acqua la loro “energia”. 

Tale energia, entrando in vibrazione con quella umana, sarebbe in grado di mutare l’emozione negativa, donando equilibrio ed armonia. 
Possiamo dire in un certo senso che i rimedi floreali favoriscono un ponte tra conscio e inconscio.

I rimedi floreali più conosciuti e diffusi sono senza dubbio i fiori di Bach e i fiori australiani: entrambi, se opportunamente assegnati da un esperto, possono dare ottimi risultati su svariati fronti; in caso contrario si rivelano inefficaci. 

Come si assumono?
Le miscele di rimedi floreali, preparate su misura dal farmacista, dall’erborista o dal floriterapeuta oppure già combinate in soluzioni standard proposte dalle aziende sono semplici da assumere: generalmente bastano 7 gocce sotto la lingua al mattino e 7 prima di coricarsi.

RESCUE REMEDY: è il rimedio di emergenza e sicuramente il più famoso. Questa miscela contiene fiori contro il panico, i traumi, la perdita di luciditàe di controllo
Assumerlo ci riporta ad essere centrati in un periodo di forte stress.

ROCK ROSE: è l’ansiolitico per eccellenza tra i fiori di Bach, lo troviamo infatti anche all’interno del Rescue Remedy. Se il panico vi paralizza e vi toglie la capacità di ragionare lucidamente, rock rose fa al caso vostro.

CONCENTRATION: questa combinazione di rimedi floreali australiani dona concentrazione e chiarezza durante lo studio, migliorando le capacità di apprendimento e l’elaborazione delle informazioni.

PAW PAW: è il rimedio floreale australiano dello studente ed è presente anche in Concentration. Esso è adatto a chi deve assimilare molte informazioni in poco tempo e agisce sulla sensazione di sovraccarico mentale.

BUSH FUCSIA: è il fiore australiano che favorisce la chiarezza mentale e la fluidità di espressione, donando la sicurezza necessaria per parlare in pubblico e migliorando il timbro della voce.

Dal 1976 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riconosciuto e legittimato l’uso della floriterapia come metodo di cura complementare. 
L’assenza di effetti collaterali e la facile integrabilità con i farmaci di sintesi chimica e le terapie tradizionali la rende adatta anche a bambinianzianidonne in gravidanza

Tuttavia, è sempre opportuno seguire il parere di un esperto per ottenere risultati efficaci.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.