Chef di Fiori

Smoothie Kiwi, Limone e Zenzero

di Benedetta Giovannetti Lo smoothie è una bevanda cremosa colorata e non troppo dolce, solitamente a base di frutta ma a volte contiene anche verdure e spezie che spesso viene usato anche nelle famose diete detox proprio perché più leggero di un frullato in quanto non contiene né latte né gelato ma spesso yogurt bianco e cremoso tipo quello greco. Ingredienti 200 grammi di Kiwi peso da pulito 2 limoni pelati a vivo 1 arancia pelata a vivo 10 grammi di radice fresca di zenzero 100 grammi di yogurt magro greco 1 cucchiaino di miele (se troppo aspro aggiungere un po’ di zucchero) Per prima cosa prendere i kiwi, spelarli e tagliarli a cubetti, mettendoli da parte, poi pelare a vivo i limoni e l’arancia, tagliarli a metà e controllare che non ci siano semi e poi metterli da parte. Pulire la radice di zenzero e tagliarla a cubetti piccoli mettendola da parte. Se avete il Bimby mettete tutti gli ingredienti nel boccale e azionare a velocità 7 per un minuto servire subito lo smoothie kiwi limone e zenzero. Se non avete il Bimby mettete tutti gli ingredienti nel frullatore e azionare fino ad ottenere un composto omogeneo e servite subito. Potete usare anche la frutta congelata o unire cubetti di ghiaccio per renderlo più fresco.
Continua a leggereSmoothie Kiwi, Limone e Zenzero

Liquore al melograno

Un liquore facilissimo da preparare, perfetto anche come idea regalo per natale, dato il colore rosso rubino del liquore che richiama le feste dal gusto dolce ma non troppo alcolico è perfetto come digestivo dopo i pasti. di Benedetta Giovannetti Ingredienti: 500 grammi di chicchi di melograna 500 grammi di alcol puro alimentare (95° gradi) 1 litro di acqua 500 grammi di zucchero Per prima cosa prendere i frutti del melograno, lavarli bene sotto l’acqua corrente e sgranarli. Una volta che i chicchi interni sono usciti tutti pesarne 500 grammi e metterli in un barattolo. Aggiungere l’alcol e chiudere ermeticamente. Lasciare macerare per 10 giorni, massimo due settimane in luogo fresco e buio, agitare il contenitore ogni tanto. Passati i giorni di macerazione preparare lo sciroppo con acqua e zucchero. A questo punto avete due procedimenti se possedete un Bimby mettete nel boccale acqua e zucchero. Cuocere per 15 minuti a 100° velocità 2 e fate intiepidire. Se non avete il Bimby mettete sul fornello una pentola con acqua e zucchero, portate a bollore e lasciate cuocere per almeno 5 minuti senza coperchio in modo da farlo addensare leggermente, poi lasciate intiepidire. Prendete il contenitore dell’alcol, passate il liquore attraverso un passino a trame fitte e poi mettete i grani rimasti nel colino e metteteli a macerare nello sciroppo tiepido per almeno un paio d’ore. Passate poi nuovamente al passino lo sciroppo, buttate i grani e unite quest’ultimo all’alcol. Imbottigliate e lasciate riposare per qualche giorno oppure gustatelo subito.  
Continua a leggereLiquore al melograno

Macarons nocciole e cacao

di Benedetta Giovannetti I macaron sono dolci creati nel 1791 in un convinto vicino Comery, e all’inizio consisteva in due dischi uniti da un filo di cioccolato, il pasticcino odierno invece si compone da due pezzi a cupola, caratterizzata da una superficie liscia con la circonferenza guarnita da increspature e la base piatta. Il macaron francese sio distingue dagli altri macaron perché può avere una più ampia varietà di sapori che vanno dai tradizionali lamponi e cioccolato ai più innovativi tipo tè verde matcha. Ingredienti: 200 grammi di zucchero a velo 120 grammi di farina di mandorle finissima 100 grammi di albumi, circa tre uova, conservati in frigo da due giorni 30 grammi di zucchero semolato 30 grammi di cacao amaro 1 vasetto di crema spalmabile nocciole e cacao Per prima cosa mescolare e setacciare lo zucchero a velo con la farina di mandorle e il cacao. Montare a neve finissima gli albumi usati a temperatura ambiente, aggiungere lo zucchero semolato e continuare a montare fino a che non otterrete un composto lucido e sodo. Incorporate a più riprese il composto delle polveri setacciate mescolandolo con una spatola. Trasferitelo poi in una sac a poche con in beccuccio liscio. Foderate la placca con carta forno o con un tappetino in silicone e distribuite l’impasto, formando dei dischetti uguali e ben distanziati tra loro. Lasciateli asciugare per 40 minuti prima di infornarli a 150° per 15 minuti. Una volta raffreddate staccate le piccole meringhe ottenute, spalmate un po’ di crema nocciole e cacao e accoppiatele premendo con molta delicatezza. Lasciatele gli ultimi 15 minuti in frigorifero poi saranno pronti da gustare
Continua a leggereMacarons nocciole e cacao

Caramel alla mela con salsa di fichi

di Benedetta Giovannetti Uno dei dolci al cucchiaio più amati rivisitati in chiave più briosa e innovativa. Grazie alla mela fujon che è ideale per la cottura e la salsa di fichi il vostro dessert avrà una dolcezza speciale grazie ad un connubio di sapori molto equilibrato e particolare grazie anche al retrogusto leggermente amaro del creme caramel. Ingredienti per 8 stampi da 130 grammi150 grammi di panna fresca liquida4 uova120 grammi di zucchero1 tuorlo ½ bacello di vaniglia450 grammi di latte interoPer la purea di mele460 grammi di mele Fujion100 grammi di acqua50 grammi di zucchero Per il caramello 150 grammi di zucchero Per la salsa ai fichi300 grammi di fichi bianchi100 grammi di vino rosso50 grammi di zucchero di canna½ scorsa di limone Per prima cosa versate in un tegame il latte, la panna, i semini e mezza stecca di vaniglia, portatelo a sfiorare il bollore quindi spegnete il fuoco e lasciatelo in infusione. Nel frattempo lavate le mele, tagliatele a spicchi, sbucciatele e riducetele a cubetti, poi mettetele in un tegame insieme all’acqua e allo zucchero e lasciatele cuocere a fiamma moderata mescolando spesso per circa 15 minuti. Una volta che le mele saranno appassite versatele nel bicchiere di un mixer ad immersione e frullatele fino ad ottenere una purea, a questo punto unite uova e zucchero in una ciotola e mescolate rapidamente con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. Filtrate poi il composto di latte e panna direttamente all’interno della ciotola con le uova e mescolate con una frusta, poi incorporate la purea di mele. Preparate poi il caramello mettendo sul fuoco una pentola versate lo zucchero poco alla volta e lasciatelo sciogliere e imbrunire a fuoco dolce. Non mescolate lo zucchero ma ruotate solo la pentola.   A questo punto versatelo sul fondo

Read More »

Continua a leggereCaramel alla mela con salsa di fichi

Semifreddo alla fragola

Le fragole dolci e polpose sono tra i frutti più amati per la preparazione dei dessert al cucchiaio, ed il semifreddo alle fragole è una squisita monoporzione fresca e delicata per chiudere in bellezza una cena o per una sfiziosa merenda. di Benedetta Giovannini Ingredienti per 12 semifreddi: 75 grammi di albumi (circa due uova medie)30 grammi di acqua200 grammi di panna fresca liquida150 grammi di zucchero300 grammi di fragole Per prima cosa lavare le fragole, eliminare il picciolo con le foglioline e tagliatele a pezzettini, poi versatele in un robot da cucina con le lame e frullate fino ad ottenere una purea omogenea. Passate al setaccio la purea ottenuta per trattenere i semini e raccoglietela in una ciotola, di questa purea tenetene da parte circa 60 grammi che serviranno per la guarnizione finale mettendola in frigorifero coperta con una pellicola. Preparate lo sciroppo mettendo in un pentolino dal fondo spesso lo zucchero semolato e l’acqua poi scaldate a fuoco basso per sciogliere lo zucchero, quando lo sciroppo inizia a bollire immergete un termometro alimentare e controllate che la temperatura sia di 121 gradi. Montate poi gli albumi con le fruste elettriche e versatelo a filo nella ciotola con le fruste fino a che non ottenete un composto spumoso. Versate la purea di fragole e mescolate con una spatola per amalgamare i due composti. A parte in una ciotola montate la panna fresca e incorporatela al composto di fragole. Trasferite il composto così ottenuto in due stampi in silicone da sei dessert e lasciate rassodare in freezer per circa 12 ore circa, trascorse le quali potete sformare il vostro dolce direttamente sul piatto da portata e decoratelo con la purea rimasta.
Continua a leggereSemifreddo alla fragola

Mousse all’anguria

di Benedetta Giovannetti una cena estiva in compagnia di amici. Ingredienti per il crumble:60 grammi di farina 0045 grammi di burro freddo30 grammi di noci già sgusciate40 grammi di zucchero di canna20 grammi di cacao amaro in polvere Per la meringa all’italiana per la mousse:125 grammi di zucchero65 grammi di albumi25 grammi di acqua Per la mousse: 400 grammi di anguria200 grammi di panna fresca liquida80 grammi di gelatina in fogli300 grammi di yogurt greco Per decorare:Cocomero q.b.Menta q.b. In una ciotola versate la farina, il cacao, lo zucchero di canna e le noci tritate grossolanamente al coltello e mescolate il tutto con le mani. Aggiungete il burro freddo tagliato a cubetti e lavorate con la punta delle dita per non scaldare troppo il burro. Amalgamate il tutto fino ad ottenere un impasto amalgamato ma grossolano. Mettete poi il composto così ottenuto in una piccola teglia rivestita con carta forno e cuocete a 180 gradi per circa 25 minuti. Togliete il crumble così ottenuto dal forno, fatelo intiepidire e ponetelo in una ciotola, poi preparate la mousse prendendo l’anguria ed eliminando la buccia. Tagliatela a cubetti ottenendo circa 250 grammi di polpa che poi trasferirete in un contenitore alto e frullatela con un mixer ad immersione. Versate poi lo yogurt greco in una ciotola e unite la polpa frullata. Mescolate con una frusta e poi mettetela in frigorifero. Preparate la meringa realizzando lo sciroppo, quindi in un pentolino ponete zucchero e acqua e portate il tutto a 121 gradi magari usando un termometro per assicurarvi della temperatura. Montate gli album in una planetaria e versatevi a filo lo sciroppo, continuando a montare la meringa fino a che non sarà tiepida. Mettetela da parte. Mettete la gelatina a mollo in acqua fredda per 5-10 minuti, versate tutta la dose di panna

Read More »

Continua a leggereMousse all’anguria

Torta fredda alle albicocche

di Benedetta Giovannetti Ingredienti per la base:180 grammi di biscotti secchi100 grammi di burro fuso Per la crema:500 grammi di yogurt greco12 grammi di gelatina in foglie100 grammi di zucchero a velo 500 grammi di mascarpone60 grammi di latte intero 1 scorza di limone Per la decorazione300 grammi di albicocche sode e dolci40 grammi di confettura di albicocche per spennellare Si comincia facendo sciogliere il burro e lasciatelo intiepidire, frullate in un mixer i biscotti secchi fino a sbriciolarli finemente, poi trasferiteli in una ciotola a cui aggiungerete il burro poco alla volta. Poi mescolate con un cucchiaio per amalgamare gli ingredienti fino ad ottenere un composto sabbioso. Prendete uno stampo a cerchio apribile, imburratelo e foderatelo con carta forno. Mettete il composto di biscotti e burro e livellatelo per coprire tutta la base. Ponete lo stampo in frigo per 30 minuti per compattare. Poi mettete in ammollo i fogli in gelatina in una ciotola di acqua fredda, lasciatelo ammorbidire per almeno 10 minuti. Prendete un tegame in cui versate il latte, portatelo a bollore e spegnete il fuoco, prendete la gelatina ammollata, scolatela e strizzatela bene poi unitela al latte. Sciogliete la gelatina aiutandovi con le fruste a mano, lasciate intiepidire e poi in una ciotola capiente unite lo yogurt e il mascarpone. Amalgamate con le fruste e incorporate lo zucchero a velo. Grattugiate la scorsa del limone e unite il composto di latte e gelatina, mescolate e uniformate il tutto. Estraete lo stampo dal frigo, versatevi la crema di yogurt e mascarpone e riponetela in frigo a rassodare per due ore. Sciacquate le albicocche e tagliatele a metà, privatele del nocciolo e da ciascuna ricavate metà delle fette sottili. Estraete la torta dopo le due ore e togliete il cerchio dallo stampo, quindi iniziate a disporre le fettine

Read More »

Continua a leggereTorta fredda alle albicocche

Liquore alla fragola

di Benedetta Giovannetti Un liquore perfetto da servire freddo a fine pasto con quel colore rosa/rosso che spicca nei bicchieri trasparenti, adatto a questa stagione magari dopo una cena tra amici, per fare quattro chiacchiere in compagnia Ingredienti per 1,3 litri di liquore:400 grammi di fragole250 grammi di alcool400 grammi di zucchero600 grammi di acqua. Lavate e asciugate le fragole, eliminate le foglioline e tagliatele a pezzi, ponetele in un vaso sterilizzato e con chiusura ermetica e ricopritele di alcool. Chiudete il vasetto e lasciatele riposare in un luogo buio per tre giorni, il composto sarà pronto quando le fragole avranno rilasciato tutto il colore e appariranno biancastre. Trascorso tale tempo filtrate con un colino a maglie strette le fragole separandole dall’alcool, frullatele e passatele anch’esse in colino a maglie strette per estrarre tutto il succo rimasto e aggiungetelo all’alcool eliminando la poltiglia di fragole. Mescolate il succo e l’alcool e mettetelo in frigo. In un pentolino fate sciogliere lo zucchero e l’acqua e portateli in ebollizione sciogliendo bene lo zucchero, dopo un minuto spegnete il fuoco e fatelo raffreddare completamente. Unitelo allo sciroppo freddo, emulsionate il tutto e trasferite il liquore in bottiglie sterilizzate con chiusura ermetica.  Fate riposare una settimana in freezer o in frigorifero prima di consumarlo, si raccomanda di servirlo ben ghiacciato.
Continua a leggereLiquore alla fragola

Tiramisù alle fragole

Un dolce che è la variante più fresca del tiramisù classico, savoiardi e crema al mascarpone qui si sposano con una delicata salsa alle fragole perfetta per un fine pasto goloso e adatto a questo clima estivo un dolce sicuramente più leggero ma non per questo meno gustoso. Ingredienti per la crema al mascarpone:400 grammi di mascarpone50 grammi di acqua3 tuorli125 grammi di zucchero per lo sciroppo Per il condimento alle fragole:400 grammi di fragole20 grammi di zucchero8 savoiardi20 grammi di succo di limone Per decorare:12 fragole Lavate le fragole, togliete loro il picciolo e tagliatele a rondelle, versatele in una ciotola e aggiungete i 20 grammi di zucchero semolato. Unite i 20 grammi di succo di limone, mescolate e lasciate macerare le fragole fino al loro utilizzo Versate 50 grammi di acqua in un pentolino Unite i 125 grammi di zucchero e scaldate a fuoco moderato, quando la temperatura arriva esattamente a 121 gradi o se non avete il termometro da cucina quando lo sciroppo farà delle bollicine bianche in superficie lavorate i tuorli in una ciotola con lo sbattitore elettrico Unite lo sciroppo ai tuorli e lavorate con le fruste fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso e fino a completo raffreddamento. Versate il mascarpone in una ciotola e unite poco composto di uova mescolando con una frusta, poi versate il resto e amalgamate fino ad ottenere una crema densa ed omogenea. Lasciate riposare per 30 minuti in frigo con una pellicola e proseguite la preparazione. Riprendete le fragole e filtratele, poi prendete 1/3 delle fragole a rondelle e versatele in un bicchiere alto aggiungendo il succo filtrato e frullate tutto con un mixer ad immersione. Versate la salsa in una ciotola larga e tagliate a metà i savoiardi trasferite la crema rassodata in una sac a

Read More »

Continua a leggereTiramisù alle fragole

Tramezzini al salmone

di Benedetta Giovannetti Qui si unisce il salmone affumicato con la certosa per un risultato morbido e dal gusto leggero Ingredienti per 4 persone 4 fette rettangolari di pane per tramezzini,100 grammi di salmone affumicato io prendo lo scozzese perché come gusto mi piace di più.100 grammi di certosa1 ciuffo di prezzemolo Per prima cosa lavate bene il prezzemolo e tritatelo finemente con una mezzaluna su un tagliere, poi trasferitelo in una terrina. In questa terrina aggiungete la certosa e amalgamate delicatamente lavorando il tutto a crema con una forchetta. Poi prendete il pane per tramezzini e cospargete le fette con la certosa e distribuitevi sopra le fette di salmone affumicato e coprite ognuna con un’altra fetta di pane. Tagliate ogni fetta a metà e poi dividete ogni parte in due tagliandole in diagonale in modo da ottenere in totale otto tramezzini triangolari al salmone pronti per essere gustati… Se non avete le fette di pane per tramezzini potete sempre usare del pancarrè dopo aver eliminato i bordi. Se non amate i formaggi molli potete comunque abbinare il salmone con del burro o della maionese o con dell’avocado.  
Continua a leggereTramezzini al salmone