L’intramontabile Donna

Di donne si parla e si scrive parecchio, la letteratura femminile non manca certo di contenuti, così come il mondo della musica dedica a questo universo un’infinità di liriche e canzoni.

Di Eleonora Giovannini

Nel mondo della pittura al primo posto c’è  Lei, Da La Gioconda a La Maja Desnuda, in tutti i suoi tratti di tutte le epoche, con le caratteristiche che la contraddistinguono sempre e che ne fanno una figura comunque letteraria, nella sua essenza oseremmo dire immortale.

 

Immortale è la Donna, non solo per la delicatezza e per l’arte della seduzione, ma anche in virtù della sua intelligenza, del suo intelletto creativo, della personalità  accesa e della profondità spirituale. La donna si rivela come divina, tanto da conservare integro il ricordo del dolce stil novo. 

Dopotutto, per quanto strumentalizzata, per quanto troppo spesso ritenuta più oggetto che soggetto, rimane essenziale non soltanto alla procreazione, bensì alla sua controparte, l’uomo, privo di completezza senza una  presenza femminile.

Da sfatare anche il mito dell’uomo in grado di superare la donna in altre maestrie: lo sapevate che  il primo programmatore di computer fu proprio una donna:? Il suo nome era Ada Lovelace, inglese e  incredibilmente capace.

Dunque la donna non ci rammenta soltanto la femmina Eva che suggeriva all’ingenuo  Adamo comportamenti peccaminosi, ma una mente in grado di far prevalere il suo pensiero.

 

Dopotutto,  le doglie non sono considerate conseguenza del suo originario errore, ma un’ulteriore risultato della sua capacità di sopportazione  e della sua forza. E Loro, le donne, ne vanno fiere.

 

 

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.